domenica 2 settembre 2018

Italia regno dei cornuti: occhio, in quali città si tradisce di più





Sono oltre 25 anni che svolgo regolarmente la professione di Investigatore Privato a Roma e a leggere questo articolo direi che posso stare tranquillo, relativamente alla mia professione, anche per gli anni a venire..

 Una cosa che l'articolo non dice è che, chi tradisce il proprio partner rispetto al passato, oggi adotta e pianifica il tradimento in maniera da renderlo il più nascosto possibile. 

La professione dell' Investigatore Privato attualmente è molto più conosciuta e l'avvento della tecnologia ha fatto passi da gigante offrendoci un grosso aiuto ma al contempo aiutando anche la controparte ad attuare delle contromisure sempre più efficienti ed efficaci. 

Per non parlare del fatto che spesso è il proprio partner a scoprire il tradimento a causa di qualche messagio inviato o ricevuto su qualche social. 

Una cosa è certa, qualunque sia l'evolversi della tecnologia e delle relative tecniche adottate nel tradimento, come Agenzia Investigativa saremo in grado di stare al passo con i tempi e ai coniugi infedeli


Massimiliano Altobelli - Investigatore Privato a Roma




Italia regno dei cornuti: occhio, in quali città si tradisce di più.




Italia regno dei cornuti: occhio, dove si tradisce di più
Italia prima per numero di tradimenti. A stilare la classifica dei Paesi più ‘infedeli’ è Incontri-ExtraConiugali.com, il portale dedicato a chi cerca un’avventura al di fuori della coppia.
Il sito web ha condotto un sondaggio a livello europeo che vede il Belpaese posizionarsi al primo posto per quanto riguarda la propensione a tradire.
Un’inclinazione che dipende in larga misura dalla nazionalità.
Quali sono allora i Paesi dove si tradisce di più? Italia, Spagna e Francia guidano la classifica: oltre la metà della popolazione italiana (58%) e spagnola (53%) ha ammesso di aver tradito almeno una volta il proprio partner.
E quasi sullo stesso livello, al terzo posto con il 49%, si collocano sul podio anche i francesi.
Il resto della Top 10 è composta da Germania (48%), Belgio (46%), Regno Unito (45%), Austria (42%), Danimarca (39%), Finlandia (37%) e Norvegia (36%).
Il nostro Paese, inoltre, è quello dove l’aumento dei tradimenti rispetto all’anno precedente è maggiore, con un’impennata del 18%. “Il fenomeno, salvo poche eccezioni, è trasversale lungo tutta la Penisola” spiega Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com.
In testa alla classifica italiana delle città più ‘fedeli’, invece, si colloca Catania con appena il 9% degli intervistati che si dichiarano propensi a tradire il partner.
Hanno una moderata propensione al tradimento anche gli abitanti di Bologna, Cagliari, Padova, Terni e Trapani.
Gli italiani più propensi a tradire il proprio partner sono invece quelli che abitano a Roma (72%), Milano (71%), Napoli (68%), Genova (65%) e Palermo (64%), che sono anche le città con il maggior numero di iscritti al portale di incontri.
In merito ai risultati divisi per sesso, la ricerca mette in evidenza che a tradire oggi sono soprattutto le donne (64%), mentre la propensione al tradimento da parte degli uomini si ferma al 52%.
Sembra proprio che le donne italiane abbiano sempre meno remore ad avere una relazione extraconiugale – commenta Fantini – Un dato che trova conferma anche nel fatto che solo l’8% delle donne che tradisce il partner dichiara di sentirsi poi in colpa”.
La maggior parte di loro pianifica i loro incontri extraconiugali al mattino (48%) o durante la pausa pranzo (29%).
Ma perché anche le donne tradiscono? “Per il più classico dei motivi – spiega ancora Fantini – uscire dalla routine e dalla noia.
Una donna annoiata può facilmente lasciarsi tentare dall’idea di una scappatella”. Secondo il sondaggio, per il 45% delle donne è proprio la noia il motivo che spinge a tradire il partner. Al secondo posto si colloca invece la scarsa attenzione dei compagni nei loro confronti (32%) e al terzo l’insoddisfazione per la propria vita sessuale (21%).
fonte: Adnkronos