mercoledì 9 aprile 2014

SPOSINI IN LUNA DI MIELE: DOPO 9 MESI IL FIGLIO È NERO



..che aggiungere.. mi dispiace per la creatura che è innocente, però si può dire che il matrimonio era partito molto male.. almeno aspettate "la crisi del settimo anno"..

A meno che non sia un miracolo..



SPOSINI IN LUNA DI MIELE: DOPO 9 MESI IL FIGLIO È NERO





Un giovane sposino di Caltanissetta ha scoperto il tradimento della moglie dopo nove mesi quando, in sala parto, il bambino che sua moglie portava in grembo è venuto alla luce. 

Il neonato concepito durante il viaggio di nozze, nello stupore generale, era di colore. 

Bianchi i coniugi, nero il bambino. 

La vicenda, raccontata dal Giornale di Gela, è di quelle incredibili. 

La coppia nissena, bionda 25 anni lei, 32 lui, era partita in viaggio di nozze a bordo di una crociera per un viaggio tra le più belle località del Mediterraneo, nel corso della quale, approfittando dell'assenza del marito, la donna si sarebbe "intrattenuta" con un cameriere di colore. 

Una scappatella che è costata cara alla mogliettina che ha visto infrangersi il sogno di una famiglia e di un figlio. 

Il marito, infatti, ha immediatamente richiesto i danni morali alla donna. 

Lei, dal canto suo, ha ammesso di aver commesso il "fattaccio" ma afferma di non ricordare nulla di quella notte e ha affermato, disperata, di essere stata drogata dal cameriere.

Massimiliano Altobelli - Investigatore Privato a Roma