martedì 22 luglio 2014

Matrimoni e infedeltà visti dall'Istat L'avvocato: "C'è anche la suocera"


Sicuramente analisi condivisibile e che posso confermare da quello posso vedere quotidianamente.. Sicuramente uno dei primi motivi delle separazioni sono le infedeltà coniugali, che a mio avviso influenzano anche uno degli altri motivi, cioè il disinteresse sessuale. Infatti molto spesso avviene a causa di relazioni extra coniugali del coniuge che portano al disinteresse nei confonti del marito/moglie. Per quanto riguarda la suocera e le interferenze causate, non mi esprimo in quanto i miei Clienti me ne hanno parlato raramente quindi non potrei dare un parere..

Massimiliano Altobelli - Investigatore Privato a Roma


Matrimoni e infedeltà visti dall'Istat
L'avvocato: "C'è anche la suocera"





Tra le cause di crisi coniugali ci sono l'infedeltà, il disinteresse sessuale, la violenza e le ingerenze della suocera.
Gian Ettore Gassani, presidente dell'Associazione degli avvocati matrimonialisti italiani, interviene in merito ai dati diffusi dall'Istat sui divorzi e le separazioni. Le cause principali delle crisi coniugali entro il fatidico settimo anno, spiega Gassani, "sono, nell'ordine, le infedeltà coniugali, il disinteresse sessuale, la violenza e le ingerenze della suocera". In media, però, spiega l'avvocato, "si arriva davanti al giudice dopo circa 13 anni di matrimonio".


Un dato rilevante riguarda poi l'elemento temporale: "Il 30 per cento delle crisi coniugali e delle iscrizioni a ruolo delle cause di separazione aumenta nel periodo estivo. In pratica, il caldo fa scoppiare le coppie perché l'estate è il periodo in cui i due coniugi sono costretti a condividere una vacanza più o meno lunga".