venerdì 3 gennaio 2014

Coppietta adulterina scoperta grazie ad un gps sotto l'auto..


..normale routine.. dal 1995 ad oggi, occupandomi preventivamnete di investigazioni nel settore privato, ho svolto migliaia di casi identici a quello sotto riportato. Forse questo caso ha avuto rilevanza di stampa in quanto era stato sequstrato il gps (e poi regolarmente restituito). Mah..
Massimiliano Altobelli - Investigatore Privato Roma





Tradimento scoperto da investigatore privato grazie a gps a Vicenza

Coppietta adulterina scoperta grazie ad un gps sotto l'auto

La vicenda risale a qualche settimana fa ed è avvenuta nell'hinterland vicentino. Protagonisti una moglie infedele di 42 anni, l'amante 27enne, e l'investigatore privato assoldato dal marito cornuto

Tradimento scoperto da investigatore privato grazie a gps a Vicenza
Pensavano di farla franca, incontrandosi di nascosto per consumare la loro passione clandestina, ma sono stati scoperti da un investigatore privato, ingaggiato dal marito cornuto. Come ha fatto? Grazie ad un localizzatore gps piazzato sotto l'auto dell'amante di lei.

STORIE DI CORNA

La storia, raccontata da Il Giornale di Vicenza, ha come teatro le periferie del Vicentino e come protagonisti una procace signora 42enne, un giovanotto di 15 anni più giovane, anche lui impegnato, ed un Mangum P.I. de noialtri, ingaggiato dal consorte di lei, giustamente insospettito. I due amanti sono colleghi di lavoro ed a un certo punto scoppia la scintilla della passione. Cominciano gli incontri clandestini, in luoghi appartati non distanti dal capoluogo.

A questo punto entra in scena il marito tradito, che decide di ingaggiare un investigatore privato per smascherare l'infedeltà della moglie. Detto, fatto. Il professionista indaga, individua il possibile amante e gli piazza sotto l'auto un localizzatore gps, acquistabile su internet ad una manciata di euro. Una sera scatta il pedinamento. Il giovanotto, però, se ne accorge, e cerca di seminare quell'auto misteriosa che gli sta alle costole. Niente da fare, quando la coppia clandestina raggiunge la "camporella", l'altra auto li raggiunge e gli punta i fari contro.

Rovinata l'atmosfera i due si separano ed il 27enne, insospettito, controlla la sua auto, scoprendo il trasmettitore. Il giorno dopo si reca dai carabinieri di Camisano, denunciando il fatto. Non passa qualche ora che in caserma arriva l'investigatore privato, che sa dov'è il suo congegno, e mostra le sue credenziali professionali ed il mandato del marito. Tutto regolare e missione compiuta


Potrebbe interessarti:http://www.vicenzatoday.it/cronaca/tradimento-investigatore-privato-gps-vicenza.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/VicenzaToday/212021655498004