giovedì 6 marzo 2014

BRICIOLE DI DIRITTO: Le prove dell'infedeltà coniugale;


Sperando di fare cosa gradita,  effettuando una ricerca in rete, ho  raccolto  varie sentenze di Cassazione che possono riguardare il diritto di Famiglia nelle "varie sfacettature".

Quotidianamente, svolgedo la professione di Investigatore Prrivato a Roma, mi trovo a rapportarmi  con clienti che si rivolgono al sottoscritto per problemi relativi alla separazione.

Infatti, al contrario di quanto si possa credere, tutt'ora, come sancito da numerose sentenze di Cassazione, è importante, se non fondamentale, provare in sede di separazione,  l'eventuale relazione extra coniugale del rispettivo coniuge, avendo ovviamnete cura di dimostare è effettivamnete la causa della crisi.

Nei prossimi post avrò modo di entrare meglio nel dettaglio di quanto affermato.

Di seguto una serie di riferimenti a Sentenze di Cassazione molto importanti anche per lo svolgimento della mia professione.

Massimiliano Altobelli - Detective Privato




BRICIOLE DI DIRITTO:  Le prove dell'infedeltà coniugale;








Questa settimana: l'infedeltà del marito può essere dimostrata attraverso foto equivoche che conservava in cassaforte; E ancora: cosa accade al coniuge che ostacola il diritto dell'altro di vedere i figli? 



1. In un giudizio di dichiarazione giudiziale di paternità,un figlio può dimostrare il rapporto di filiazione con il padre,ormai deceduto,attraverso foto e dichiarazioni dei familiari del de cuius.
Corte di Cassazione sentenza n. 4175 del 21 febbraio 2014

2. Il marito che litiga con la ex moglie perché la stessa si rifiuta di fargli vedere il figlio non può essere condannato per i reati di ingiuria aggravata e minacce anche se l'uomo ubriaco rivolgeva improperi verso la moglie. E' stata riconosciuta l'esimente della provocazione perché le intemperanze verbali erano state la reazione dell'imputato all'indebito rifiuto della moglie di fargli vedere il figlio.
Corte di Cassazione sentenza n. 8431 del 21 febbraio 2014

3. La continua infedeltà del marito, scusata più volte dalla moglie, comporta,comunque, l'addebito della separazione  se determina una intollerabilità della convivenza.
Corte di Cassazione ordinanza n. 4305 del 24 febbraio 2014

6. Una donna ,in sede di separazione, ha dimostrato  l'infedeltà del marito producendo foto e messaggi equivoci nascosti dallo stesso in una cassaforte.Inoltre, la moglie ha ottenuto anche un aumento dell'assegno di mantenimento  perché ha provato che lo stesso oltre allo stipendio percepiva redditi occulti.
Corte di Cassazione ordinanza . n. 4420 del 25.02.2014

7. L'abitazione dell'evasore fiscale può essere sottoposta a sequestro solo se si dimostra che la casa sia stata intestata in maniera  fittizia al coniuge.
Corte di Cassazione sentenza n. 8700 del 24 febbraio 2014

11.Se il marito versa alla moglie l'assegno di mantenimento in un'unica soluzione, in seguito ad una transazione tra le parti, l'assegno è deducibile dall'Irpef. 
Corte di Cassazione ordinanza n.4402 del 24 febbraio 2014

13. Se il coniuge beneficiario subisce un peggioramento delle condizioni economiche , con il divorzio può ottenere un assegno il cui importo può essere superiore a quello concordato in sede di separazione.L' entità dell'assegno concordato dai coniugi in sede di separazione ha valore soltanto indicativo.
Corte di Cassazione sentenza n. 1095 del 20 gennaio 2014

17.Crisi coniugale.Il marito che cambia la serratura impedendo alla moglie di rientrare nell'abitazione commette il reato di "esercizio arbitrario delle proprie ragioni".
Corte di Cassazione sentenza n. 4137 del 29/01/2014.

18. La madre ostruzionista che impedisce il diritto di visita del padre con i figli può essere condannata a pagare una multa.
Il genitore affidatario ha il dovere morale e giuridico di promuovere attivamente e costantemente il riavvicinamento dei figli al genitore non affidatario.
Corte di Cassazione sentenza n.4176 del 21 febbraio 2014

29. In un rapporto d'amore violento, anche se la vittima ha la possibilità di fuggire ma le viene comunque limitata la libertà fisica di movimento, può configurarsi, in capo al partner violento ,il reato di sequestro di persona.
Corte di Cassazione sentenza n. 7962/2014

30. La madre e' tenuta a mantenere il figlio anche se "fuori corso" negli studi e che vive con il padre precario. L'indipendenza economica di un figlio viene meno se ha un reddito corrispondente alla professionalità acquisita oppure volutamente si sottrae allo svolgimento di attività lavorativa adeguata.
 Corte di Cassazione ordinanza  n. 4534 del 26 febbraio 2014

33. La casa coniugale viene assegnata al marito se la ex moglie non la abita stabilmente con i figli. Se al momento della separazione la moglie vive altrove con i figli perde il diritto all'assegnazione.
Corte di Cassazione sentenza n. 4537 del 26 febbraio 2014

35. Se il coniuge intraprende una "convivenza more uxorio" in maniera stabile,dando vita ad una nuova famiglia,può essere disposta la revoca o anche la sospensione dell'assegno divorzile.
Corte di Cassazione ordinanza n. 4539 del 26 febbraio 2014

39. "L'uomo mammone" che sposa la moglie solo per riparare allo stato di gravidanza della stessa ottiene la nullità del matrimonio dai giudici ecclesiastici.
La Cassazione ribalta il verdetto ritenendo prevalente e provata la buona fede della donna.
Corte di Cassazione sentenza n. 4387/ 2014

















Fonte: BRICIOLE DI DIRITTO: quarta settimana di Febbraio. A cura dell'Avv. Barbara Pirelli
si ringrazia: StudioCataldi.it